La visione dei criceti

? " Informazioni sul criceto " La visione dei criceti
Foto dell'autore
Pubblicato da Julie
il criceto vede al buio

Come la maggior parte delle creature notturne, i criceti hanno una vista adattata alla vita al buio. Una delle domande più frequenti su questo argomento è: "Cosa sono i criceti?Un criceto può vedere al buio?". Intrigante! Vediamo le caratteristiche della vista dei criceti e la loro capacità di adattarsi alle diverse condizioni di luce.

Gli occhi dei criceti

Come per gli esseri umani, gli occhi di un criceto sono costituiti da diversi elementi come la cornea, l'iride, il cristallino e la retina. La retina è la parte dell'occhio che cattura la luce e permette al cervello di trasformare queste informazioni in immagini.

Ma a differenza degli esseri umani, i criceti hanno una retina composta principalmente da bastoncelli e pochi coni. Questo ha molte conseguenze sul modo in cui percepiscono il mondo circostante.

I bastoncelli e i coni sono due tipi di cellule fotorecettrici presenti nella retina. I bastoncelli sono responsabili della visione. notte e la percezione del movimento, mentre i coni aiutano a distinguere i colori.

Nei criceti, la retina è composta da circa 97% di bastoncelli e solo 3% di coni. Ciò significa che I criceti hanno un'eccellente visione notturnama che sono meno sensibile ai colori e ai dettagli fini.

Un criceto può vedere al buio?

I criceti hanno una visione notturna relativamente buonaGrazie alla presenza di numerosi bastoncelli nella retina. Tuttavia, non vedono bene al buio come altre specie animali perfettamente adattate alla vita notturna. Il loro comportamento crepuscolare e notturno si spiega principalmente con il loro modo di vivere selvaggioDovevano evitare i predatori durante il giorno e sfruttare le risorse alimentari disponibili di notte.

Sebbene la loro visione notturna sia eccellente, non possono vedere perfettamente nel buio assoluto. Hanno bisogno di una quantità minima di luce per poter distinguere gli oggetti intorno a loro.

Un criceto può vedere i colori?

A causa della bassa percentuale di coni nella retina, i criceti hanno una sensibilità molto bassa alla luce. percezione limitata dei colori. In genere si ritiene che siano in grado di distinguere alcune tonalità di blu e di verde, ma hanno grandi difficoltà a distinguere i colori caldi come il rosso, l'arancione o il giallo.

Anche la visione dei dettagli dei criceti è meno accurata di quella degli esseri umani. Infatti, la loro l'acuità visiva è stimata intorno a 20/200Ciò significa che non vedono gli oggetti con la stessa chiarezza con cui li vediamo noi.

Eccellente rilevamento del movimento

Grazie alla particolare struttura della retina e alla disposizione degli occhi sulla testa, i criceti sono molto sensibili al movimento. Il loro campo visivo si estende per circa 340 gradiCiò consente loro di rilevare facilmente qualsiasi movimento intorno a loro. Questa capacità di percepire il movimento è essenziale per evitare i predatori e individuare le prede nel loro ambiente naturale.

Come si può adattare l'ambiente del criceto alla sua visione?

Capire come vede un criceto può aiutarvi ad adattare il suo habitat e a rendere la sua vita più piacevole e stimolante. Ecco alcuni consigli che vi aiuteranno a tenere conto delle particolarità della vista del vostro criceto:

  • Mantenere un livello di luce adeguato Poiché i criceti sono più attivi di notte, durante il giorno è bene garantire loro un ambiente tranquillo e silenzioso. È possibile utilizzare tende oscuranti per ridurre al minimo l'ingresso della luce nella stanza in cui è tenuto il criceto. gabbia.
  • Evitare oggetti dai colori vivaci Poiché i criceti non percepiscono molto bene i colori caldi, scegliete oggetti e accessori blu o verdi per la loro gabbia.
  • Stimolare il loro rilevamento del movimento Si può incoraggiare il criceto a utilizzare le sue capacità visive fornendogli giocattoli o mettendo il suo cibo in luoghi in cui deve prenderlo in movimento.
Foto dell'autore
Pubblicato da Julie

Ho una passione per i criceti fin da quando ero molto giovane e mi piacerebbe condividere con voi la mia conoscenza di questi animali!