Il mio criceto sta partorendo: cosa devo fare?

? " Cura del criceto " Il mio criceto sta partorendo: cosa devo fare?
Foto dell'autore
Pubblicato da Julie
il mio criceto sta per partorire

È arrivato il grande giorno? Il vostro femminile Il vostro criceto sta per partorire? Ecco cosa fare e cosa non fare per facilitare il travaglio. Vedrete, è molto semplice.

Conoscere il periodo di gestazione del criceto

Prima di parlare di cosa fare quando il criceto partorisce, esaminiamo il periodo di gestazione. La durata della gestazione varia a seconda della specie di criceto: è di circa 16 giorni per i criceti nani e di 18-22 giorni per i criceti adulti. Criceti siriani. Durante questo periodo, è consigliabile evitare di maneggiare troppo la femmina per non causare stress inutili.

Preparare lo spazio in cui il criceto partorirà

Affinché il vostro criceto possa partorire nelle migliori condizioni possibili, preparate con cura il suo spazio, ad esempio :

  • Scegliere una stanza tranquilla Il criceto ha bisogno di sentirsi al sicuro per dare alla luce i suoi piccoli. Tenetelo lontano da fonti di rumore e confusione per evitare lo stress.
  • Fornire una lettiera adeguata Una biancheria da letto morbida e confortevole è essenziale affinché la madre possa preparare un buon sonno. nido accogliente per i suoi piccoli. Scegliete una lettiera di carta o di cellulosa priva di polvere.
  • Assicurarsi che la gabbia sia pulita e sicura Pulire il la gabbia del criceto prima del parto, ma evitate le sostanze chimiche che potrebbero essere dannose per i piccoli. Controllate anche che la gabbia sia sufficientemente sicura per evitare che i piccoli scappino.

Monitoraggio del comportamento della femmina durante il parto

Durante il parto, osservate la femmina con discrezione per assicurarvi che stia bene e che si prenda cura dei suoi piccoli. Ecco i segnali da osservare:

  • La femmina appare nervosa o agitata Questo potrebbe indicare che sta per partorire. Assicuratevi che abbia un posto tranquillo e sicuro per ritirarsi e dare alla luce i suoi piccoli.
  • Si toglie i peli dallo stomaco Si tratta di un comportamento perfettamente normale per i criceti in attesa di un piccolo. La femmina crea un nido accogliente per accogliere i suoi piccoli quando nascono.
  • Rifiuta alcuni bambini Se la femmina rifiuta uno o più piccoli, non cercate di intervenire. Purtroppo, questo significa generalmente che i piccoli sono deboli o malati e che la madre li considera incapaci di prendersi cura di sé. sopravvivere.
  • Mangia alcuni dei suoi bambini Anche se può sembrare scioccante, si tratta in realtà di un comportamento naturale per i criceti. In natura, una femmina di criceto può mangiare alcuni dei suoi piccoli se pensa che non sopravviveranno o se non ha le risorse per nutrirli.

Cosa fare se la femmina sembra in difficoltà?

Se notate che il vostro criceto ha difficoltà a partorire o sembra soffrire, contattate immediatamente un veterinario specializzato in animali esotici. Potrà darvi consigli adeguati alla situazione e intervenire se necessario.

Prendersi cura della madre e dei bambini dopo il parto

E cosa fare dopo il parto? Vedrete, è facile:

  • Lasciate la madre e i bambini in pace Non maneggiare i cuccioli nei primi giorni dopo la nascita, perché ciò potrebbe stressare la madre e indurla ad abbandonarli.
  • Fornire una dieta adeguata aumentare il quantità di cibo che date a vostra madre e aggiungete alimenti ricchi di proteine. Potete anche offrirle del sedano per idratarla.
  • Controllare regolarmente la bottiglia d'acqua Assicuratevi che la borraccia sia sempre piena e funzionante, in modo che la madre possa mantenersi adeguatamente idratata durante l'allattamento del bambino.
  • Osservare i bambini Monitorate la loro crescita e il loro sviluppo per assicurarvi che crescano normalmente. I piccoli criceti dovrebbero aumentare di peso ogni giorno e iniziare ad aprire gli occhi intorno al 10° giorno.

Quando i bambini dovrebbero essere separati dalle loro madri?

Si consiglia di separare i piccoli criceti dalla madre tra le 3 e le 4 settimane dalla nascita. A quest'età, sono abbastanza indipendenti da badare a se stessi e, se lo si desidera, possono essere adottati da nuove famiglie. Questo dipende dalla razza del criceto:

SpecieLo svezzamento
Criceto russotra i 18 e i 28 giorni dopo la nascita
Criceto siriano / Orotra 21 e 35 giorni dopo la nascita
Criceto Roborovskitra i 20 e i 25 giorni dopo la nascita
Criceto di Campbelltra i 18 e i 28 giorni dopo la nascita
Criceto cinesetra i 21 e i 25 giorni dopo la nascita
Foto dell'autore
Pubblicato da Julie

Ho una passione per i criceti fin da quando ero molto giovane e mi piacerebbe condividere con voi la mia conoscenza di questi animali!

1 commento su “Mon hamster accouche, que dois-je faire ?”

  1. Siamo in questo momento con il parto di un criceto, ma non se ne sente in grado, già ne ha avuti due, ma sono morti, e ora ne ha altri, ma non è in grado di farlo.

    Rispondi

Lascia un commento