I primi giorni di vita di un criceto

? " Informazioni sul criceto " I primi giorni di vita di un criceto
Foto dell'autore
Pubblicato da Julie

I giorni successivi alla nascita del vostro piccolo roditore sono pieni di emozioni e vorrete osservare lo sviluppo del vostro nuovo protetto, e con un po' di attenzione vi accorgerete che sta cambiando quasi ogni giorno.

La crescita di un criceto

Nei primi giorni di vita, il piccolo roditore si sviluppa molto rapidamente. Si possono osservare le seguenti fasi:

  • Nascita: non hanno capelli, sono sordi e ciechi
  • Dal 2° al 3° giorno: compaiono macchie di colore sulla pelle.
  • Giorno 4: le orecchie iniziano a svilupparsi e a crescere
  • 8° giorno: la madre somministra i primi bocconi di cibo solido.
  • Dal 5° all'11° giorno: inizia a comparire la pelliccia
  • Dal 10° giorno: aprono gli occhi
  • Intorno al 12° giorno: iniziano a mangiare da soli, senza l'aiuto della madre.
  • Inizio della seconda settimana: iniziano a visitare il loro mondo.
  • Inizio della terza settimana: il criceto cresce e si arrangia da solo. cibo e la sua toilette.
  • Dal 22° al 27° giorno: a seconda della razza, è consigliabile separare la madre dalla prole.

Se state cercando di calcolare l'età di un cricetoSi può utilizzare la tabella sottostante come guida. Tenete però presente che dopo 1 mese le fasi e lo sviluppo non sono più così marcati come quelli descritti sopra e quindi non è più possibile identificare con certezza la sua età (e quindi il suo equivalente umano).

Età del cricetoetà umana equivalente
Da 0 a 3 mesiDa 0 a 14 anni
Da 3 a 6 mesiDa 14 a 18 anni
Da 6 a 18 mesiDa 18 a 40 anni
Da 18 a 30 mesiDa 40 a 65 anni
Da 30 a 48 mesiDa 65 a 90 anni
Più di 48 mesiè un venerabile antenato!

Quando posso toccare un cucciolo di criceto?

Il criceto è considerato un bambino per il primo mese di vita. Non bisogna toccarlo nei primi giorni di vita, altrimenti la madre potrebbe rifiutarlo.
Ma fate attenzione: se volete avere un criceto in futuro coccole e tenero, cioè abituato al vostro odore, alla vostra voce e alla vostra mano, stabilire un contatto. A tal fine, è opportuno iniziare a toccarlo delicatamente con la punta delle dita, senza prenderlo in braccio, fin dall'inizio della seconda settimana.

Foto dell'autore
Pubblicato da Julie

Ho una passione per i criceti fin da quando ero molto giovane e mi piacerebbe condividere con voi la mia conoscenza di questi animali!