Come si addomestica un criceto?

? " Cura del criceto " Come si addomestica un criceto?
Foto dell'autore
Pubblicato da Julie
addomesticare un criceto

I criceti non sempre amano la compagnia di altri criceti, ma che ci crediate o no, sono animali molto socievoli che amano trascorrere del tempo fuori casa. gabbia e di essere maneggiati dai proprietari. Addomesticare e tenere in braccio il criceto è un ottimo modo per creare un legame e giocare, e può anche aiutare a identificare eventuali problemi di salute. Ma non dimenticate che il vostro criceto potrebbe non essere mai stato maneggiato prima, quindi dovete essere pazienti prima di fare il grande passo.

I criceti sono animali molto disponibili e spesso amano essere tenuti in braccio tanto quanto noi. La maggior parte dei criceti può essere addomesticata rapidamente con una manipolazione regolare e delicata, ma per instaurare una fiducia totale, vi consiglio di seguire alcune procedure per addomesticare il vostro criceto. In questo modo si ridurranno al minimo lo stress e l'ansia e si ridurrà il rischio di mordere le dita.

La perseveranza (e una buona dose di corruzione) vi ripagherà se seguirete questi passaggi di base per addomesticare il vostro criceto, e in poche settimane (o anche in pochi mesi) il vostro ninja peloso e ansioso diventerà un criceto. coccole e felice.

1. Iniziate aiutando il criceto ad ambientarsi

Prendetevi un momento per mettervi nei panni del vostro criceto. Immaginate di essere improvvisamente strappati dalle luci brillanti e dagli odori familiari del negozio di animali, per poi ritrovarvi in una nuova gabbia, con occhi sconosciuti che vi fissano. Sarebbe piuttosto spaventoso, non è vero? Questo è lo scenario che avrà vissuto il vostro criceto quando lo avete accolto per la prima volta. Siate quindi pazienti con lui, dategli il tempo di ambientarsi, adattarsi ed esplorare il suo nuovo ambiente.

Come famiglia che ha recentemente affrontato il processo di addomesticamento, so che è quasi impossibile impedire alle manine di aprire la gabbia per fare le coccole al loro nuovo migliore amico. Ma credetemi, più tempo date al criceto per rilassarsi, più veloce sarà il processo di addomesticamento.

Vi consiglio di dare al criceto almeno 2 o 3 giorni (se non di più) per familiarizzare con il nuovo ambiente. Parlategli regolarmente durante questo periodo, in modo che impari a conoscere la vostra voce, e verificate che sia felice di fare le normali cose da criceto, come mangiare, bere e giocare in vostra presenza.

Per quanto questi simpatici batuffoli di pelo siano allettanti, non affrettate questa prima fase di addomesticamento del criceto, perché è importante che inizi a fidarsi di voi fin dall'inizio.

2. Dare al criceto qualche bocconcino

Quando il criceto inizia a mostrare segni di curiosità nei vostri confronti, ad esempio avvicinandosi alle sbarre, potete iniziare a invogliarlo offrendogli un bocconcino. Tuttavia, dovete aspettare che il criceto sia completamente sveglio e non invadere mai il suo spazio personale, come il nido o la lettiera. Ricordate quindi che dovete sempre seguire i ritmi del vostro criceto.

Per cominciare, provate a dargli dei bocconcini extra attraverso le sbarre della gabbia e, una volta che sarà felice di prenderli dalle vostre dita, potete provare a mettere la mano all'interno con calma, offrendo altri bocconcini dal palmo della mano.

Assicuratevi di avere le mani pulite e cercate di tenerlo il più possibile fermo, perché qualsiasi movimento improvviso potrebbe spaventarlo. Non preoccupatevi se all'inizio il criceto sembra un po' riluttante: se continuate il processo poco alla volta, si abituerà presto al vostro odore. È anche una buona idea variare gli snack offerti, in quanto ciò incoraggia il criceto a provare cose nuove. cibo e se si sceglie qualcosa che non lo interessa, sarà meno propenso ad avventurarsi in questo campo.

Un altro buon modo per creare un legame con il criceto è quello di mettere nella sua gabbia della carta igienica che avete maneggiato per fargli fare il nido.

3. Iniziare a giocare con lui

Trovate un posto sicuro e protetto per tenere, giocare e legare con il criceto al di fuori della gabbia. Può trattarsi di una grande scatola, di un recinto per i giochi o, come noi preferiamo, di una vasca da bagno.

Assicuratevi che l'area sia confortevole per voi e per il criceto e che offra un atterraggio morbido se il criceto decide di saltare. Attirate con cautela il criceto in un contenitore o in una tazza usando un bocconcino di provata efficacia. A questo punto, il criceto dovrebbe essere abbastanza curioso da saltare direttamente nel contenitore.

Portatelo con cautela nella vostra area giochi sicura. Una volta nella vasca, sistematelo delicatamente e lasciate che corra, vi annusi, si arrampichi su di voi e vi conosca. Prendete tubi e giocattoli in modo che possano correre, arrampicarsi e sgranocchiare.

4. Imparare a tenere correttamente il criceto

Il passo successivo consiste nell'abituare il criceto a essere tenuto in braccio. Alcune persone si spaventano perché i criceti non addomesticati sono spesso nervosi. Quindi, se siete ansiosi, vi consiglio di indossare dei guanti all'inizio per non rischiare di essere morsi.

tenere in braccio il criceto
tenere in braccio il criceto

Una volta che ha preso confidenza con l'area di gioco sicura, vi suggerisco di mettere lentamente le mani sul percorso del criceto e di lasciarlo correre su di esse quando è a terra. Se lo fa volentieri per qualche volta, aspettate che salga e incoraggiate delicatamente il criceto a passare da una mano all'altra, sostenendo la schiena e il sedere. Ricordate che i criceti possono muoversi rapidamente, quindi all'inizio teneteli in una posizione bassa, mentre li sostenete.

Se sembra a suo agio nelle vostre mani, potete provare ad accarezzarlo sul palmo della mano con una spazzolina o un dito.

Una volta che il vostro il criceto è felice La fase finale del processo di addomesticamento consiste nell'abituarlo a essere tenuto in braccio con calma.

È molto importante prendere in braccio il criceto senza spaventarlo, quindi non affondarlo o afferrarlo. I criceti hanno notoriamente una vista scarsa e qualsiasi movimento rapido rischia di spaventarli.

Quando mostra segni di fiducia e corre felice sulle vostre mani, iniziate a sollevarlo in aria prima di rimetterlo a terra, in modo che capisca che non si farà male. Dovreste sostenere il suo sedere con un movimento a ventosa, in modo che si senta al sicuro. Se inizia a muovere i piedi o a squittire, rimettetelo subito a terra. Non stringetelo troppo quando si muove e non fategli pressione per fermarsi.

Ripetete questo procedimento regolarmente e per periodi più lunghi e alla fine si abituerà ad essere tenuto in braccio, fino a sedersi felicemente nella vostra mano e a fare il pieno di coccole.

Foto dell'autore
Pubblicato da Julie

Ho una passione per i criceti fin da quando ero molto giovane e mi piacerebbe condividere con voi la mia conoscenza di questi animali!

Lascia un commento